Potatura del ciliegio

 

Abbiamo effettuato una ” potatura pesante” su una pianta di ciliegio presente nel nostro frutteto della scuola “Francesco d’Assisi”.

Si è deciso di effettuare questa operazione perché la pianta ormai vecchia ha sviluppato una chioma molto estesa sia in larghezza che in altezza.

Quindi noi con questa potatura pesante abbiamo tagliato i rami più grossi, perché quando c’erano i frutti erano troppo alti quindi non riuscivamo a raccoglierli e di conseguenza  marcivano o venivano mangiati dagli uccelli. Quando abbiamo finito di tagliare i rami grossi, abbiamo continuato anche con quelli  fini e/o secchi per dare forma alla pianta e successivamente abbiamo messo una miscela di prodotti sopra i punti di taglio dei rami più grossi per proteggerli dalle malattie, dai funghi e da attacchi parassitari.

La ricetta della miscela è:

  • 1/3 di Solfato di rame (in alternativa al solfato di rame si possono usare: ossicloruro di rame o idrossido di rame o la Poltiglia Bordolese)
  • 1/3 Calce idrata
  • 1/3 di Acqua

 

 

 

 

Per fare questa operazione di taglio abbiamo utilizzato i seguenti macchinari:

  1. la motosega da potatura;
  2. lo sramatore;
  3. il troncarami;
  4. le cesoie;
  5. il biotrituratore;
  6. vestiario anti taglio

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *