La Pinza Veneta

 

Alcuni allievi del CFP Francesco d’Assisi di Cadoneghe, assieme al loro insegnante di cucina, hanno realizzato una video ricetta per partecipare al concorso “una ricetta contro lo spreco”. 

 

Hanno deciso per l’occasione di preparare una Pinza Veneta, ovvero un dolce tipico della nostra regione, realizzato con ingredienti poveri della tradizione contadina e, soprattutto, utilizzando come ingrediente principale il pane raffermo, che andrebbe altrimenti buttato.

 

Guarda il video

 

 

Ingredienti


  • 500 gr pane raffermo
  • 100 gr farina fioretto
  • 1 litro latte tiepido
  • 100 gr zucchero
  • 1 bustina di lievito
  • 250 gr nocciole tostate
  • 200 gr uva sultanina bagnata
  • 100 gr marmellata
  • 100 gr di pinoli
  • succo di 2 arance
  • buccia di arancia e limone (no il bianco)
  • 2 uova
  • Un pizzico di sale

 

Preparazione

 

Mettere in ammollo il pane raffermo con il latte tiepido. Lavorarlo con le mani fino a quando non si è inzuppato bene. Nel frattempo mettere in ammollo l’uvetta in acqua tiepida e farla rinvenire. Aggiungere all’impasto la farina, lo zucchero e le uova. Una volta strizzata ed asciugata l’uvetta, unirla al composto assieme alla frutta secca, al succo e alle bucce degli agrumi e versare infine il lievito. Amalgamare il tutto. Imburrare ed infarinare uno stampo per dolci e versare il composto.  Mettere in forno preriscaldato a 180°C per 45 minuti. Fare raffreddare prima di servire e spolverare a piacere la superficie di zucchero a velo.

 

(Hanno partecipato Miguel Louis Smajato, Martina Piccotin, Beatrice Ceola, Seksan Chantachod e il nostro insegnante di cucina Mirko Magarotto.  Testo di Kevin Di Caccamo)

 

 

P.s. Non una briciola di pane è stata sprecata durante le riprese di questo video

 

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *