7 pilastri

 

Il nostro lavoro si fonda su sette pilastri:

 

 

Gruppi classe

 

Prediligiamo classi a un numero contenuto e con studenti dalle abilità eterogenee. Questo ci permette di seguirli meglio e di far loro sviluppare le proprie abilità individuali in un ambiente di condivisione e reciproco sostegno.

 

 


Relazione

 

Obiettivo primario è lo sviluppo delle relazioni, a partire dalla costituzione di un solido spirito di classe. Per fare ciò riteniamo importante che nessuno sia esonerato dalle attività in aula e limitiamo al minimo gli  interventi individuali fuori dalla classe. Promuoviamo invece tutte le occasioni di incontro e di scambio:

 

-tutte le mattine si tiene un breve circle time, durante il quale le tre classi riunite partecipano attivamente a discussioni promosse dagli insegnanti su argomenti inerenti la scuola, lo studio, l’attualità.

 

-i giovedì sono dedicati ad attività prettamente laboratoriali e di potenziamento delle abilità pratiche, con la creazione di sottogruppi di lavoro, in cucina, in orto e in aula.

 

-compleanni e feste nel corso dell’anno vengono celebrati in una dimensione comunitaria, coinvolgendo tutti in attività ricreative e socializzanti.

 

-attraverso il lavoro di gruppo, sia in campo agricolo che in cucina, si incoraggiano il confronto e la collaborazione per il conseguimento di obiettivi comuni.

 


Coaching

 

Su richiesta della famiglia, approfittando del Buono Scuola, è possibile affiancare una figura professionale al singolo ragazzo, per alcune ore a settimana, per sostenerlo dove è più fragile: lo studio, le relazioni, l’autoregolazione…

Il coach, a differenza del tradizionale insegnante di sostegno, ha lo scopo primario di guidare l’allievo verso l’acquisizione di un più alto grado di consapevolezza, fiducia in se stesso, responsabilità e autonomia.

Non viene affiancato solamente ai soggetti più deboli, ma aiuta gli allievi con maggiori competenze a massimizzare i propri risultati.

 


Autonomia

 

Nonostante la supervisione costante degli insegnanti e delle diverse figure professionali che operano in classe, ogni allievo è guidato verso l’acquisizione del massimo grado di autonomia. Pensiamo che un quaderno disordinato e impiastricciato, ma che è frutto del lavoro dell’allievo, sia meglio di un quaderno ordinato in cui si vede l’intervento invasivo di un adulto.

 


Inclusione

 

Per noi quello di integrazione forzata è un concetto sbagliato e al limite dannoso. La “vera inclusione” si realizza attraverso un percorso individualizzato che prenda le mosse dalla conoscenza approfondita delle specifiche del singolo individuo.

L’obiettivo è gettare le basi per una futura inclusione sociale attraverso la promozione di relazioni amicali, il confronto con studenti di altri istituti e ordini scolastici, i numerosi incontri con ospiti esterni, operatori del settore e istituzioni del territorio.

 


Accompagnamento al lavoro

 

La scuola offre un supporto completo per l’inserimento nel tessuto lavorativo, sia con attività di orientamento durante il triennio, sia dopo il conseguimento della qualifica, attraverso il dialogo stretto con il Servizio di Inserimento Lavorativo, i Servizi territoriali e le varie aziende partner che condividono la mission della scuola.

 


3+1

 

Il corso ha durata triennale ma la scuola può valutare la possibilità, in accordo con la famiglia, di far ripetere allo studente un anno come misura di rinforzo e consolidamento delle abilità raggiunte. L’esperienza ha dimostrato che in alcuni casi il beneficio è stato determinante per il conseguimento della qualifica professionale.